PNA Procreazione Naturalmente Assistita® : un approccio Integrato all' Infertilità di coppia

Quando una coppia deve iniziare a preoccuparsi della sua fertilità?

Solitamente una coppia alla ricerca della gravidanza dovrebbe iniziare ad eseguire accertamenti dopo almeno un anno e mezzo/due anni avendo avuto rapporti nel periodo presunto fecondo. Ovviamente non devono esistere fattori o situazioni cliniche pregresse che indichino la necessità di anticipare i tempi.

Quali sono le cause principali dell'infertilità?

Dobbiamo distinguere fra quelle maschili e femminili, dove nella donna distinguiamo quelle relative all’ovulazione, oppure la pervietà tubarica senza tralasciare alcune patologie che interessano l’utero. Nel maschio oltre alle possibili patologie delle vie seminali e quindi che interessano gli epididimi, deferenti e ghiandole accessorie, dobbiamo ricordare il varicocele mentre dal punto di vista funzionale quelle riguardanti la componente sertoliana. Importante sottolineare che sia nel maschio che nella femmina lo stile di vita, e quindi alimentazione ed attività fisica, giocano un ruolo fondamentale sia per la salvaguardia che il recupero della capacità procreativa.

Una coppia che desidera un figlio, quali attenzioni deve avere rispetto alla salute fisica e psicologica?

Come accennato precedentemente la prima attenzione va posta proprio sullo stile di vita in quanto non solo può incidere sulla potenzialità procreativa ricordando che una alimentazione inadeguata può non solo essere causa di disfunzioni sia maschili che femminili ma, dal punto di vista epigenetico essere causa di anomalie a carico del nascituro. Sul piano psicologico è difficile poter descrivere i vari aspetti che coinvolgono la coppia possiamo affermare che frequentemente la ricerca di una gravidanza protratta nel tempo comporta inevitabilmente risvolti psicologici non molto positivi che, a loro volta, possono ulteriormente abbassare la percentuale di probabilità di un concepimento.

Come si può aiutare una coppia che ha difficoltà a concepire?

Il primo aiuto offerto alla coppia si chiama informazione attraverso la si rende partecipe su quanto deve eseguire e sulle reali possibilità di ottenere quanto desiderato. Il passo importante consiste nel rendere noto alla coppia che per poter aumentare la percentuale di probabilità di concepire è necessario raggiungere un adeguato equilibrio metabolico sistemico ovviamente escludendo possibile cause meccaniche.


Lo scopo della PNA che sarebbe anche quello di evitare alla coppia, se non strettamente necessario, di dover giungere ad affrontare tecniche invasive di procreazione medicalmente assistita per avere un figlio.

E’ importante che la coppia venga sostenuta con attenzioni mediche volte a porre entrambi i partner in una situazione di benessere fisico e psichico, prima nel favorire la procreazione e, durante la gravidanza, guidata alla preparazione e alla scoperta di quello che avverrà dopo, alla presa di responsabilità rispetto a una genitorialità consapevole e agli impegni che un figlio comporta.

Risulta quindi chiaro quanto un approccio multidisciplinare possa risultare quello più appropriato per uno studio e per la ricerca di una soluzione ad uno scenario di infertilità.


La PNA non è in contrasto con un percorso di PMA; qual è il contributo che può venire dal percorrere parallelamente il percorso PNA quando si è già iniziato un percorso di PMA?

La PMA, come sappiamo, consiste nell’applicazione di tecniche che favoriscono la fecondazione dell’ovocita con l’intervento del medico e del biologo e successivo impianto dell’ovocita fecondato. Inoltre sappiamo che la percentuale di successo, non relativa alla fecondazione dell’ovocita ma come percentuale di gravidanze a termine, non supera il 25-30%. La PNA ha come primaria finalità quella di ottimizzare sia il gamete femminile che maschile al fine di aumentare la percentuale di probabilità di ottenere gravidanze naturali. Ovviamente dobbiamo considerare che comunque un miglioramento degli aspetti biologici sia maschili che femminili, aumenterà anche la percentuale di probabilità di attecchimento di un ovocita fecondato artificialmente (PMA).


Stanno nascendo molti centri PNA in tutta Italia: che aiuto possono trovare le coppie?

Trovare più risposte e possibilmente soluzioni a problematiche inerenti la fertilità ma soprattutto inerenti alla salute in quanto la fertilità non è altro che una delle tante risultanti di un equilibrio funzionale biologico. E’ nella salute generale che ritroviamo la fertilità. Alla luce di questa affermazione penso che sia importante la fertilità ma lo sia ancor più un buon stato di salute.


E quale aiuto possono trovare i bambini che nasceranno?

Il miglior aiuto che i bambini possono trovare alla nascita è la qualità dei genitori e questo vale anche dal punto di vista biologico in quanto, come sappiamo, un inadeguato stile di vita dei genitori potrebbe avere riflessi poco positivi anche generazionali.



UN BAMBINO ALLA VOLTA, SI COSTRUISCE LA PACE
(Ibun Robin Lim)



“Far nascere un individuo in maniera dolce lo aiuta a divenire un adulto che porterà la sua dose di pace nel mondo”

DyD P N A il Video