Nuovi paradigmi nella comprensione della policistosi ovarica PCOS la causa più comune di infertilità femminile: impatto di dieta e ricerca sul microbiota?

Cos'è la sindrome dell'ovaio policistico la prima causa di infertilità femminile

Cos'è la sindrome dell'ovaio policistico la prima causa di infertilità femminile
Nella puntata del 16/05 di Sulle Ali della Salute parliamo con il prof. V. Unfer della Sindrome dell'Ovaio Policistico, la prima causa di infertilità femminile.

Nuovi paradigmi nella comprensione della policistosi ovarica PCOS la causa più comune di infertilità femminile: impatto di dieta e ricerca sul microbiota?

La policistosi ovarica PCOs è la causa più comune di infertilità femminile, legata ad assenza di ovulazione e colpisce dal 5 al 10 % delle donne in Italia

La sindrome è caratterizzata da un aumento degli androgeni, (ormoni maschili), responsabili dei principali sintomi della malattia

Vediamo quali:

  • L’eccesso di peluria su viso e corpo,
  • L’acne, le mestruazioni irregolari,
  • L’assenza di mestruazioni per più mesi
  • Cicli scarsi o prolungati.

 

In questo quadro clinico, le ovaie appaiono ingrandite e micropolicistiche e si verifica una resistenza all’insulina, l'ormone che regola il glucosio nel sangue. Le donne affette da sindrome dell’ovaio policistico, inoltre, corrono un rischio maggiore rispetto alle donne sane di soffrire di patologie come:

 

  • Diabete
  • Sovrappeso
  • Obesità per iperinsulinismo e insulinoresistenza
  • Ipertensione
  • Patologie cardiovascolari.

Le nuove prospettive terapeutiche che si affacciano all’orizzonte, come l’assunzione di inositolo, si sono dimostrate particolarmente efficaci non solo per migliorare la qualità ovocitaria nelle donne e quindi, la fertilità ma anche per correggere numerosi disturbi endocrino-metabolici.

 

OGGI SAPPIAMO CHE

L’integrazione a base di inositolo, sia prima che durante la gravidanza, ha il vantaggio di non avere eeffetti collaterali. L’inositolo ha un effetto positivo sulla funzionalità ovarica ed è uile a correggere i disturbi endocrino-metabolici legati alla sindrome dell’ovaio policistico, quali:

 

  • Iperandrogenismo
  • Iperglicemia
  • Aumentata resistenza insulinica

 

L’inositolo è una molecola che si trova in diverse forme, ma solo due di queste hanno dimostrato dagli studi clinici di essere mediatrici dell’insulina e quindi utili per curare la policistosi ovarica, il Myo-inositolo (MI) e il D-chiro-inositolo (DCI), svolgono il ruolo di secondi messaggeri dell’insulina, con funzioni diverse.

 

Numerosi studi hanno dimostrato che l’integrazione con MI e DCI in un rapporto fisiologico plasmatico di 40 a 1 ripristina i parametri metabolici delle donne con policistosi ovarica più rapidamente, diventando quindi la terapia più efficace in donne con PCOS sovrappeso o obese.”

 

NUOVE EVIDENZE DICONO CHE

Dieta e Microbiota:  il loro ruolo  su donne con sindrome dell'ovaio policistico

 

In molti articoli precedenti, abbiamo evidenziato l’importanza del “Microbiota Intestinale” per patologie multiple, in particolare l’importanza della prevenzione, cura e sostegno in gravidanza

 

La recente ondata di studi sul “Gut microbiota”  ha sollevato la possibilità che una dieta specifica, che spesso influenza favorevolmente donne con sindrome dell'ovaio policistico avrebbe un ruolo rilevante sulle modifiche  della loro flora intestinale.  In un recente studio, Ricercatori in seguito a tre mesi di dieta e dopo attento esame della  composizione microbica di donne con PCOs  rispetto a donne con normali cicli ovulatori,   hanno potuto constatare come una dieta a basso contenuto di carboidrati provochi un cambiamento favorevole nella loro popolazione microbica intestinale.

 

 

Dieta e Microbiota:  il loro ruolo  su donne con sindrome dell'ovaio policistico

 

La sindrome dell'ovaio policistico  viene spesso e a ragion veduta, associata a  peso corporeo e  nutrizione. La genomica non ha portato ancora totalmente ad una svolta nella comprensione di questa sindrome.  Attualmente si sono acquisite conoscenze su un recente ramo della Genetica chiamata  Nutrigenetica, che si basa sull’analisi dei polimorfismi  genetici che ci permettono oggi di valutare le predisposizioni individuali verso varie patologie multifattoriali come:

 

  • Cardiopatie
  • Diabete,
  • Sindromi metaboliche e degenerative 

rendendo possibile la prevenzione e il controllo della malattia.

 

 l’Integrazione di Inositoli è oramai accertato da vasta letteratura, come possa essere utile nell 80%  dei casii.

 

Anni di studi e ricerche approfondite su Microbiota  asseriscono  e affermano il suo ruolo anche nella  sindrome dell'ovaio policistico. Visto come la PCOS continua a far parlare di sé per la sua “Multifattorialità” sicuramente un approccio Integrato, mirato e personalizzato, con  un team di professionisti accreditati E PREPARATI + dieta, inositolo, e soprattutto UN VALIDO sostegno alla flora intestinale, potrebbe essere  il futuro prossimo e la strada da percorrere per poter risolvere questa sindrome e anche prevenirla.

 

Alimenti che contengono inositolo:

  • Germe di grano
  • Cereali integrali interi
  • Frutta agrumi
  • Frattaglie
  •  fegato
  • Cavolo,
  • Lievito di birra
  •  Latte, mandorle
  • Noci e frutta secca
  • Legumi
  • Lecitina (ne contiene modiche quantità)
  • Cuore di manzo
  • Riso integrale
  • Melassa
  • Fegato essiccato
  • Frutta e verdura fresca

 

CONCLUSIONI

Nuovi paradigmi nella comprensione di PCOS: impatto di dieta e microbiota?

Il tempo e i nuovi studi che si stanno sviluppando sicuramente porteranno i loro frutti e benefici a tante giovani affetta dalla PCOS e come disse IPPOCRATE : PREVENIRE è MEGLIO  che CURARE

 

New Paradigms In Understanding PCOS: Impact of the Microbiome"

New Paradigms in Understanding PCOS: Impact of the Microbiome Presented by Felice Gersh, MD Polycystic ovary syndrome (PCOS), a condition with enormous impact upon the lives of affected young women, is the most common female endocrine dysfunction during the reproductive years. However, PCOS remains amazingly underdiagnosed, poorly understood, and inadequately treated. The incredible role played by the gut microbiome in women with PCOS is only beginning to be realized. This presentation will explore the newest findings and theories on the relationship of the gut microbiome, sex hormones, and PCOS. Practical ways to evaluate these issues will be provided, along with efficacious and novel therapies to improve the lives of the many young women suffering with this condition. - Learn how an unhealthy gut microbiome can have dramatic effects on systemic inflammation, insulin resistance, hyperandrogenemia, and PCOS - Discuss the relationship between sex hormones and the gut microbiota - Create a strategic therapeutic plan to help your patients with PCOS to restore a healthy gut microbiome and ameliorate the often-devastating symptoms and metabolic effects associated with this condition.

Bibliografia:

1. ROLE OF MYO-INOSITOL IN PATIENTS WITH POLYCYSTIC OVARY SYNDROME

March 2018 DOI 10.16965/ijims.2017.117 Madhavi. G.B.Shamili. G Ramadevi. E Jyothi

2. Effects of myo-inositol in women with PCOS: A systematic review of randomized controlled trials February 2012 Gynecological Endocrinology 28(7):509-15 DOI 10.3109/09513590.2011.650660 Source PubMed

3. Il ruolo del microbioma nelle origini evolutive della salute e della malattia Marzo 2018 Pediatrics 141 (4): e20172437 DOI 10,1542 / peds.2017-2437 Leah T. Stiemsma Karin B. Michels

4. Gut Microbiome in Patients With Polycystic Ovary Syndrome ClinicalTrials.gov Identifier: NCT02078505

5. Gut microbiota and the polycystic ovary syndrome (PCOS): influence of sex, sex hormones and obesity. Aprile 2018Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism DOI 10,1210 / jc.2017-02799

6. Tremellen K et al, Dysbiosis of Gut Microbiota (DOGMA)--a novel theory for the development of Polycystic Ovarian Syndrome. Med Hypotheses. 2012 Jul;79(1):104-12.

7. Research progresses of the association between gut microbiome and polycystic ovary syndrome August 2016 DOI 10.3969/j.issn.1674-8115.2016.08.028 J.-Y. Xu Z.-J. Chen Y.-Z. Du

8. Volume 4 Issue 3 - 2016 Corresponding author: Yedid D. Published: March 03, 2016 http://medcraveonline.com/OGIJ/OGIJ-04-00108.pdf

9. Small Intestine Microbiota Regulate Host Digestive and Absorptive Adaptive Responses to Dietary LipidsApril 2018Cell Host & Microbe 23(4):458-469.e5 DO10.1016/j.chom.2018.03.011

10.   Gut Microbiome Dicembre 2016 Cliniche di gastroenterologia del Nord America 45 (4): 601-614 DOI 10.1016 / j.gtc.2016.07.001

11.   Lattimer JM et al, Nutrients 2010; 2:1266-89

12.   Haro C, et al. PLOS One. 2016; 11(5)